GNUpod

*Update: ho ricevuto via email una critica feroce da parte di un lettore di cui non rivelo l’identità. Secondo lui, avrei commesso un enorme sbaglio ad acquistare un ipod shuffle. Tra i tanti i motivi elencati a supporto della sua tesi (molti dei quali condivisibili): la scarsa attitudine al “pollice verde” di casa Apple ed il modus operandi assolutamente contrario all’open-source. Rispondo con una semplice frase: è un regalo ricevuto non una compera personale! Come dovrei comportarmi? Buttarlo a mare? Non mi pare, allo stato dei fatti, una scelta così sensata! 😉

gnupod_icon.png

In questo post verrà presentato un metodo rapido ed, a mio avviso, efficace di utilizzare il player iPod shuffle su GNU/Linux.

Descrizione

GNUpod è una collezione di script Perl – opensource – che permette, attraverso l’uso di un terminale, la gestione dei dispositivi audio/video apple.

Il creatore e sviluppatore del progetto, Adrian Ulrich, ha rilasciato una nuova versione dei tool lo scorso 7 maggio.

La release 0.99.2 introduce diverse migliorie e corregge una serie di bug riguardanti l’amministrazione dell’iTunesDB.

Requisiti

  • Supporto firewire o usb integrato nel kernel;
  • capacità di lettura/scrittura FAT32 o HFS+;
  • perl 5.6 o 5.8 e moduli Digest::MD5, XML::_Parser, Unicode::String, MP3::Info, File::Copy, LWP::UserAgent, HTTP::Request, Audio::FLAC::Header, Ogg::Vorbis::Header::_PurePer;
  • ffmpeg, faac, lame.

Compilazione

Decompressione archivio e modifica directory di lavoro

$ tar xzf gnupod-tools-VERSION.tar.gz && cd gnupod-tools-VERSION

Configurazione sorgenti

$ ./configure

Creazione pacchetto binario

$ sudo checkinstall

Esempio d’uso

Il lettore multimediale è, in genere, montato automaticamente. Qualora non fosse così occorre creare un punto di ancoraggio ed integrare manualmente il file system nella gerarchia.

Costruisce una struttura di default o converte un database presente

$ gnupod_INIT.pl -m $MOUNT_POINT

Aggiunge la canzone foo.mp3 alla collezione, è possibile usare anche le wildcard o convertire al volo diversi formati

$ gnupod_addsong.pl -m $MOUNT_POINT $MUSIC_DIR/foo.mp3

Ricerca un brano (maggiori informazioni –help) utilizzando un’espressione regolare

$ gnupod_search.pl -m $MOUNT_POINT regex

Elimina il file che soddisfa un criterio particolare di ricerca impostato nella regular expression

$ gnupod_search.pl -m $MOUNT_POINT regex -d

Esegue il parsing del GNUtunesDB e lo converte nel formato proprietario in modo da poter ascoltare, successivamente, i brani inseriti

$ mktunes.pl -m $MOUNT_POINT

In aggiunta alle operazioni presentate è possibile anche editare i tag, creare delle playlist ad-hoc, ripristinare file in caso di malfunzionamenti.

Per ottenere maggiori informazioni sulle funzionalità aggiuntive, ma non solo, è possibile consultare il manuale:

$ info gnupod

Buon divertimento ed alla prossima!

Annunci

1 comment so far

  1. hertz on

    questa è una cosa utile…peccato che ancora non lo abbia comperato sto diavolo di ipod!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: