Developers, developers, developers! (citazione originale)

Avvertenza: i troll non sono benvenuti, ogni loro commento sarà cestinato.

Modificato (21/04/2007)

I’m too lazy per riportare ogni tua frase, quibbler. Le risposte sono in ordine sequenziale. Chi si accontenta gode, si vive di piccole soddisfazioni, no?

  • Hai usato un giro di parole per non dire, concretamente, nulla. Fumo negli occhi. Penso a qualcosa ma mi astengo pietosamente. Ti sei definito genio e “ti ho chiamato per cognome”.
  • Sì, noioso. Ripeto: noioso. La noia è uno stato mentale non un abbassamento di tono.
  • Sicuri.
  • Bugiardo? Non l’ho mai scritto e neanche pensato. Strano che l’abbia fatto tu per me. Doh!
  • Lezioni a tutti? No, soltanto ad una persona che sinora si è rivelata imprecisa quando parla di free software.
  • La battuta non l’ho capita. Così come non intuisco cosa tu debba sussurrarmi. Non avrai mica cattive intenzioni!? Parlavo di passaggio di sponda in senso figurato, prima, non reale!
  • Un campione per un’analisi statistica. Bene, bene. Male, male.
  • Certo che ho ragione. Ragione sul fatto che i dati, quelli non confutabili, li salti senza troppi complimenti oppure cambi, repentinamente, discorso.
  • Sono siti pieni di informazioni raccolte attraverso un metodo globalmente accettato. Non la dimostrazione-qui-quo-qua. Quella sui libri, ahimè, non si trova.
  • Se la chiamo baggianata, cosa ne pensi?
  • Era meglio l’altra fonte rispetto a quella personale, quest’ultima vale come un due di bastoni con briscola denari.
  • Le iene non vengono trasmesse ma tu sei riuscito nell’impresa di trovare un’intervista sul web. Io sono stonato ma non manipolatore. Se vuoi ti scrivo un post. Il titolo protrebbe essere “io non canto ma lui spara cazzate”.
  • Riprendevo (ironicamente – sono un maestro!) un esempio. Rileggi il tuo articolo. Sei stato tu a parlare di windows. Che dire? Pascola oggi, pascola domani…
  • Metto le cuffie e chiamo un interprete. Aspetta, mi concentro. Fatto. Vai con l’esempio. Ah ecco! Sostieni che abbiano accelerato sulla tabella di marcia a causa di vista. Non riesco a trattenermi…che s*! L’ho detto, mi sento sollevato. No? Ho frainteso! Damn it!
  • Posso trovare del tempo libero per qualche e-lesson di cabaret . Sono disposto anche a farlo gratis. Tu, però, devi metterci l’impegno necessario. Per il momento non fai neanche ridere! Sei esposto al trattamento “ortaggi”. Riciclare battute da terza categoria è di quarta categoria.
  • Anch’io ho una laurea in tasca ed un master, mio padre è laureato, mia madre pure, mia sorella quasi. Ed allora? Pff! Per rispondere alla tua domanda sulla scheda di rete mi appello alla lettura del manuale! Ripassa.
  • Sai a quale pubblicazione ISO mi riferisco, vero? E’ diventata quasi un’ossessione. Mi immagino la scena. Ti svegli la notte gridando: “usabilità, usabilità, usabilità!!”. Panico.
  • Io non sono un geek ma un apprendista. Ancora non faccio parte del club.
  • Hai letto quel che ho scritto su cinelerra? Sui compagni di merende? Non mi pare.
  • No, non ci siamo. Le tue battute proprio non riescono. Pinguini e trattamenti, stringhe palindrome (esempio: 53435).
  • Dovresti promuovere un dizionario. Mi appunto il significato di “bottom-up” e vado avanti. Ah, il link contiene DATI, DA-TI!
  • Il tuo problema è che non riesci ad interpretare il pianeta terra. Hai una visione ristretta. Non sarai tu IL marziano? Forse, “Cristo si è fermato a Redmond”?
  • Ti hanno insegnato a progettare applicazioni che aiutino l’utente durante un’eccezione? Sai bene che mi hai servito la tua testa su un piatto d’oro, vero?
  • Ancora con il discorso sulla religione? Umile ma sordo.
  • Ottuso!? Hai fatto un buco nell’acqua con quest’affermazione. -100 punti.
  • Tanembaum? Un clone cinese? LOL Sìsì, personal human spellchecker; io, intanto, mangio fichi secchi ricoperti di cioccolata (LO stile di alimentazione) mentre leggo il testo sui sistemi operativi (non taroccato) scritto da Tanenbaum!
  • (T)opino!
  • Bien sûr.
  • Bacato! Grazie per la segnalazione, non lo sapevo – informazione molto preziosa. Ora posso dormire sonni tranquilli il gap è colmato. (Volevo scrivere gap colmar!)
  • Proponi il partito per l’abolizione dei manuali! Ho già pronto lo slogan ma non lo rivelo – le consulenze si pagano.
  • Il primo amore (l’usabilità), non si scorda mai!
  • Rispunta la banalizzazione. Io ho dato un’indicazione di massima. Ti piace? No?! Questa è la libertà. Libertà di scelta. Non un effetto decorativo.
  • Ah, non saprei risponderti su Gnome. Aladino (riferito non certo a me, è arabo) non riesce a leggere fra le righe.
  • Non l’ho specificato (mea culpa) ma ho usato un VM per installare Edgy Eft e provare se quanto sostenevi fosse realmente vero: bufala!? Forse solo incompetenza.
  • Io utilizzo Dapper Drake. A quanto pare rimane soltanto Topo Gigio!
  • Se prima avevo qualche dubbio ora ho un’unica certezza(1). Ringrazio il saggio Salomone. (Arrogante ma pure maleducato! ghgh)(2)

(1) Paperino rischia di intasare la sezione: cassate di Sicilia. – (2) Il re!

Annunci

23 comments so far

  1. Marco on

    Ma per quale motivo hai perso tanto tempo con questo tizio? E’ soltanto un buffone. Io l’avrei mandato a pascolare dopo qualche minuto, che pazienza hai avuto!

  2. atidem on

    Marco spero tu ti riferisca al significato di giullare. Altrimenti il commento è da censurare.
    Io discuto con tutti: “oves et boves”.

  3. editor on

    Sono un grafico e lavoro per una rete televisiva. Utilizzo cinelerra giornalmente per il montaggio video. Paperino dovrebbe occuparsi di ciò che conosce. Non si parla, per come ha detto atidem, a vanvera. Si rischia di apparire sciocchi anche quando forse non si è tali.

    Saluti, Edo.

  4. Blackstorm on

    @editor:
    Paperino mi pare che si sia occupato di ciò che conosce, dato che l’ha provato, cinelerra. E dice che lui (ergo sua opinione) non lo trova usabile. Punto. E dato che la minore usabilità di linux è sempre stata una cosa reale, visto che lo dicono un po’ tutti, non vedo tutto sto scandalo.

  5. editor on

    Blackstorm io lo USO giornalmente per LAVORO. Egli, invece, soltanto per delle cazzate. Chi è più affidabile? Non capisco questa dannata attitudine a voler metter naso su ogni cosa. Caratterizza molti blog nel web. Ma parlate soltanto di quel che conoscete! Evitereste tante brutte figure! Poi per carità ognuno fa quel che gli pare! Sembra, inoltre, che Paperino abbia una voglia irrefrenabile di screditare linux sotto ogni aspetto. Ben vengano le critiche ma costruttive, non erano i linari (in modo errato) ad odiare windows con tutte le forze?

  6. Blackstorm on

    @editor: ok, tu lo usi giornalmente per lavoro. Per cui lo sai usare, e bene. Ora, siccome non tutti lo usano per lavoro, per esempio se voglio dilettarmi in un po’ di grafica amatoriale, voglio un prodotto intuitivo. Per il semplice motivo che voglio poter fare cose semplici. Cosa c’entra il fatto che lo usi per lavoro con il fatto che è meno intuitivo di altri programmi, me lo spieghi? Paperino ha fatto una valutazione PERSONALE e da utente amatoriale. Ora, io da utente amatoriale, che vuole fare un po’ di fotoritocco, o cose del genere, perchè mi devo leggere 300 pagine di manuale per farlo? Me lo spieghi?
    Se su una finestra di cinelerra sbalgio il colore di riempimento, come faccio a tornare indietro, visto che non posso annullare l’operazione? Devo usare il menu di undo? Questa è usabilità. E se per poterlo usare devo leggermi il manuale per capire come fare una cosa che su altri prodotti capisco al volo, io, utente amatoriale, magari muratore appassionato di fotoritocco non uso cinelerra, ma uso la shareware di paintshop, o il corel draw acquistato con la stampante. Qui non si tratta di sproloqui, visto che paperino ha provato cinelerra, non fa come un certo idiota a nome Gutmann che ammette candidamente di non aver mai provato vista eppure si permette di parlarne male. Paperino non odia linux, semplicemente si trova più a suo agio con windows, e mi pare che cmq prima di dire il suo giudizio almeno provi le cose. Questione critiche e odio: se io suggerisco di aggiungere un pulsante ad una finestra, è una critica costruttiva, perchè da utente considero utile quel pulsante. L’odio è qnd gente come appunto Gutmann e non solo spara a zero su cose che non ha nemmeno provato ad installare.

  7. atidem on

    To: ALL
    A me non interessa “dare contro windows”. Non l’ho mai fatto e non inizierò di certo adesso. Ritengo che il modello di sviluppo e la filosofia del software libero (con tutti i pregi e difetti possibili) siano migliori rispetto alla visione proprietaria. Niente di più, niente di meno.

    Il mio primo commento sul blog di Paperino “poteva sembrare aggressivo”. Mi pare, però, di aver chiarito la mia posizione e dimostrato nettamente il contrario. Avevo bisogno di agganciare la critica alla sua sezione “cazzate” ed ho fatto leva su un errore ortografico. Ho dedicato tre post ad una discussione virtuale in differita. A parte la giocosità e le evidenti provocazioni chi trova i miei interventi denigratori? Ho dimostrato come anche non essendo d’accordo praticamente su nulla si possa dialogare con la contro-parte senza necessariamente imporre le proprie idee “con le armi” , “ammazzarsi di botte” o insultarsi. Spesso succede così.

  8. mickeymouse on

    Blackstorm ma sei diventato il difensore d’ufficio di quel teppista informatico (= disseminatore di fud)? Uno che scrive “mi chiedo perché KDE non sia il desktop di default” per ubuntu non ha le idee molto chiare. 😉
    My two cents.

  9. Blackstorm on

    @mickeymouse:
    “Blackstorm ma sei diventato il difensore d’ufficio di”

    Mi sto limitando a verificare che paperino ha esposto opinioni sue, personali, basate su prove che ha fatto. Evidentemente non ha trovato linux di suo gusto per quello che deve fare. Poi, magari hai ragione, sono il suo difensore d’ufficio, ma sto notando contro un intero ufficio legale.

    “quel teppista informatico (= disseminatore di fud)?”
    FUD? Forse. Ma anche nel mondo linux succede. Vogliamo parlare del fatto che Vista, secondo gente poco informata e decisamente “teppista” secondo la tua visione del termine, impedisca di riprodurre Super Audio CD (affermazione che è una cazzata, punto. E ci sono un pacco di articoli tecnici che spiegano perchè)?

    “Uno che scrive “mi chiedo perché KDE non sia il desktop di default” per ubuntu non ha le idee molto chiare.”

    Si, un po’ come un certo Linus Torvalds, un signor nessuno che a quanto dici ha idee poco chiare pure lui: http://www.osnews.com/comment.php?news_id=12956&offset=465&rows=480&threshold=-1

  10. mickeymouse on

    Quel che ha detto Torvalds conta poco. El papero ha scritto per quale motivo kde non sia il DE di default per _ubuntu_. Porsi una domanda del genere indica uno sola cosa: non avere chiara l’identità di questa distribuzione. Gira la frittata come vuoi ma è così. Perché parlare con un intermediario? Se il tuo amico vuol dire qualcosa che venga a commentare direttamente senza mandare Tizio o Caio. Fa soltanto una brutta figura.

  11. Blackstorm on

    @mickeymouse Ubuntu a qnt mi hanno detto è nata per essere una distribuzione il più usabile possibile. Ora, se di default mi mette un DE che Linus definisce poco usabile, me lo chiedo anche io perchè il DE di default sia Gnome. Perchè non me lo spieghi? Io parlo per me, non per paperino. Se lo difendo o meno sono affari miei, chiaro? Parla con me, perchè sono io che sto facendo la bella o brutta figura, non lui. Sono IO che sto parlando per me. Io sto esponendo una mia posizione, e tu in tutta risposta che fai? Invece di dialogare, mi vieni a dire che quello che dice Torvalds conta poco, lo metti da parte, ed insisti che uno che si chiede una cosa, legittima. Spiega perchè, per favore, visto che mi sto chiedendo anche io perche una distro usabile debba usare Gnome invece di kde. Guarda un po’ io qnd uso linux con kde mi ci trovo ragionevolmente bene, con gnome per nulla.

  12. atidem on

    Mi son rotto le scatole. Ho deciso di moderare i commenti. Usate toni non offensivi se vi riesce. E’ una semplice regola da seguire. Ho altro da fare, durante la giornata, che seguire inutili discussioni e verificare la correttezza di ogni contributo.

  13. Blackstorm on

    Capisco. Vorrei solo aggiungere, al mio commento precedente, una domanda:

    Mickeymouse: chi dovrei citare, secondo te, se nemmeno quello che Linus Torvalds dice a proposito dell’usabilità conta?

  14. mickeymouse on

    Non intendevo mettere in dubbio le qualità di Torvalds. Non potrei mai. Il suo ragionamento è condivisibile. Kde non sarà mai il de di default per ubuntu. Il progetto non lo prevede. Non conoscere questo dettaglio denota quanto scarsa sia la conoscenza della distribuzione. A questo mi riferivo con il mio messaggio precedente. Se si hanno preferenze particolari si può scegliere di installare k/x/ubuntu o i pacchetti necessari.

  15. Blackstorm on

    Bene, noto che sono stato moderato (anzi, censurato) per aver fatto una domanda. Mi spieghi cosa c’era di offensivo? No, perchè vorrei capire in che modo chiedere una risposta alla proprie domande sia offensivo. A questo punto non vedo a che scopo continuare, se mi impedisci di fare domande legittime e di ripeterle se non vi ho avuto risposta. Se poi ritieni offensivo il fatto che io abbia fatto notare che prima mi si dice che qll che scrive Linus conta poco e subito dopo mi si dice che non potrebbe mai mettere in dubbio le sue qualità, e che questo mi pare un filo contraddittorio, beh, spiacente, ma non mi pare nè un comportamento da troll, nè un tentativo di flame, nè un motivo valido per cui essere censurati.

  16. atidem on

    Quale messaggio Blackstorm? In lista ne ho trovato uno soltanto (quello appena approvato). Non capisco perché dovrei censurarti. Mah…
    Inoltre, occorre portare pazienza. Durante i giorni feriali non ho modo di controllare il blog.

  17. Blackstorm on

    Boh… io lo riposto… può darsi che li cancelli automaticamente se non vengono approvati o respinti entor un tot di giorni?
    cmq questo era il testo:
    @mickeymouse:
    mi spieghi due cose? La prima è come fai a dire che non metti in dubbio le sue capacità quanto il commento sopra hai appena detto che quello che scrive Torvalds conta poco. Mi sembra un filo contraddittorio, che ne dici?
    La seconda è se hai capito bene la mia domanda, visto che io non ti ho chiesto se kde è previsto o meno come de di default, ma ti ho chiesto PERCHè non lo è, dato che è più usabile di gnome, ed in una distro che ha l’ambizione di essere usabile è come minimo giocoforza usare gli strumenti più usabili che si hanno a disposizione come installazione di default.

  18. kijio on

    @atidem
    non posso che stringerti la mano … indovina a chi stringerei il collo?

  19. GizMo on

    Dio ma qui l’ignoranza dilaga ! perche’ non mettono KDE di default ? ma ci vuole tanto a capirlo ?! perche’ ubuntu e’ gnome Kubuntu e’ KDE! cosi’ chi preferisce gnome mette ubuntu chi preferisce KDE mette Kubuntu ! non ci vuole un genio ad arrivarci! o forse pensi che visto che KDE e’ migliore bisogni forzare l’uso di quest’ultimo anche a chi preferisce Gnome ?

  20. Blackstorm on

    Primo, piano con le parole. Evidentemente se lo chiedo, si, mi ci vuole tanto a capirlo. Ora ti faccio una domanda semplice semplice, vediamo se mi dai una risposta decente e la pianti di dare in escandescenze. Senza contare che la tua è una risposta alquanto vaporosa. So benissimo che c’è ubuntu e kubunto (btw, per la cronaca kubuntu è la seconda volta che mi manda a donne di facili costumi la partizione su cui è installato win – per la cronaca anche su un altro hd… l’usabilità fatta persona direi). Dicevo, invece di darmi dell’ignorante, vedi un po’ se mi rispondi a questa semplicissima domanda: per quale stupidissimo motivo devo scaricare una distro diversa se voglio installare un DE piuttosto che un altro? A me pare questa la forzatura. Includerli entrambi faceva schifo? BTW, non mi hai ancora risposto. Io non ho chiesto perchè su ubuntu c’è gnome e su kubuntu c’è kde. Io ho chiesto perchè su ubuntu che dovrebbe esserela distro più usabile non c’è nemmeno prevista la possibilità di installare kde ma devi scaricarti una intera distro a parte.

  21. atidem on

    Su ubuntu è possibile installare KDE. E’ sufficiente integrare il meta-pacchetto kubuntu-desktop.

    Blackstorm, ti invito ad ampliare la tua conoscenza (alquanto approssimata) del mondo gnu/linux. Sono certo che i problemi incontrati diminuiranno considerevolmente.

  22. Blackstorm on

    Ottimo, ottimo.
    Fra sentirmi preso in giro ancora, e piantarla di venire qui, non credo onestamente di poter essere così indeciso. Vorrei solo far notare che è la seconda volta. Di ubunto, come di tutto il resto, lascio continuare voi a parlarne ancora, o almno vi lascio qui. Spero che dopo avermi dato due volte dell’ignorante, e censurato per ben due volte siate soddisfatti. Ritengo chiusa qui la possibilità di un dialogo civile al quale non mi sono mai sottratto.
    PS: si censurano le battute dei “winari” ma non gli insulti dei “linari”, noto. E senza possibilità di replica, vedo.

    PPS: Gianluca Masali ha scritto un libro molto bello e divertente, ne consiglio la lettura, è stato il suo primo libro.

  23. atidem on

    Buona giornata Blackstorm.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: